Lo studio ha aggiornato da gennaio 2022 il dispositivo di monitoraggio remoto che viene consegnato ai pazienti in trattamento attivo.

Il dispositivo prevede l’utilizzo di una app, lo smartphone del paziente e un dispositivo che consente al paziente in autonomia di eseguire dei brevi video dei propri denti che vengono poi caricati al’interno di un portale dedicato, che segue le piĆ¹ aggiornate norme di GDPR in tema di privacy .

Queste foto vengono poi visualizzate e analizzate dai dottori per verificare i progressi del trattamento ortodontico